io nuoto

nuotare  mi distente. il corpo e la mente. movendo dalla riva le modalità di accesso al mare possono essere diverse. c’è chi si avvicina ad esso a passi affrettati per poi gettarsi in acqua scompostamente le membra allestite in pose incongrue. altri procedono in mare fino a metà coscia  flettendo quindi le ginocchia e calando l’intero corpo nel liquido salmastro. altri ancora corrono per la spiaggia verso il mare per poi con impeto falsamente vitale lasciarsi cadere in quello in un abbraccio panico con la  fluida entità. io preferisco un contatto col mare quasi sacralmente condotto. se possibile in assenza di folla. con l’acqua alla vita mi piego leggermente  in avanti. in un istante le braccia tese ruotano all’indietro per poi subito riallinearsi in avanti a mani giunte a fendere la superficie. sono immerso. il tempo  appena di apprezzare i colori del nuovo mondo che emergo. bracciate vigorose e precise mi portano al largo. l’acqua si fa più fredda. il litorale sfuma. i rumori  recedono. mi fermo a mezz’acqua. dall’occhio miope momentaneamente privo di correzione quote di luce subentranti stordiscono  la retina. l’aria è odorosa di iodio. è una festa silenziosa del corpo e dello spirito. riprendo a nuotare.



19 commenti ↓

#1   raffabella il 11.07.08 alle 00:53

si potrebbe dire che hai descritto in qualche modo.metaforicamente parlando.il tuo approccio nei confronti della vita.

guru fgem.

e quali sono le acque in cui con sacralità ti immergi?

quelle del circeo?

saluta la spiaggia in cui ho fatto la radical chic fino in fondo….

sorrisi.

raffabella

ps.commento numero 1….emozioneeeee :)

#2   Anna il 11.07.08 alle 11:07

Anch’io faccio come te. Odio tuffarmi di getto nell’acqua, peggio se questa è calda. Preferisco “accoppiarmi” con lentezza e delicatezza. bacio

#3   Melania il 11.07.08 alle 13:31

Se penso ai miei bagni al mare e alle mie nuotate, devo stinguere fra la prima volta o le primissime volte di ciascuna stagione e le altre. La prima volta c’è sempre un’emozione particolare e mi piace godermela sino in fondo. In particolare se sono da sola. Non sfido mai il mare, anche se so che poi ogni volta mi accoglie a braccia aperte, mi accetta. Lo devo sentire pian piano, con la pelle, con le narici, con le labbra. Il momento più bello, quello che aspetto e che quasi temo, è quando immergo la testa. Mi immergo e riemergo più volte. E vedo il mondo con occhi diversi.
Poi, in seguito, acquisto sempre una maggiore confidenza, quasi ci scherzo, ma sempre lo rispetto. Mi lascio andare e lui, il mare, mi prende, mi accoglie e mi dà sempre tanto.

#4   ingeborg il 11.07.08 alle 13:34

sono con te sino alla frase: “…. a fendere la superficie”.

Eppoi mi fermo, non vado al largo, nuoto solo dove i miei piedi possono sentire la terra.

E’ una limitazione, lo so. La stessa cosa vale per l’aereo….

La terra sotto i piedi.

Il mio sogno è provare a nuotare in un atollo caraibico, anche dove non si tocca, ma dove l’acqua è trasparente e i pesci giocano con te.

#5   Maryloo il 11.07.08 alle 13:37

A me piace fare il morto a galla lontano dalla riva.

#6   Hope il 11.07.08 alle 16:36

mmmmmm

è come leggere di come le persone vivono diversamente l’accostarsi a un abbraccio o a un bacio(sacralmente condotto in questo caso) ma si sà, io leggo tra righe che non esistono…

E’ di fatto una nuotata/festa silenziosa del corpo e dello spirito.

O una bella lettura.

Ciao Effegem.

#7   zagara il 11.07.08 alle 18:23

Avevo gia’ letto questo post appena pubblicato,la prima impressione e’ stata sempre quella di leggere “altro” fra le righe e lo e’ tuttora dopo averlo riletto ed elaborato…chissa’ perche’?ma tu essendo miope riesci a tornare alla riva?o ti piace rimanere immerso e aspetti che qualcuno ti salvi?eheheehheeh…lo dico perche’ anch’io sono miope e sto ancora aspettando che qualcuno mi salvi!!!

#8   Digi Sign il 14.07.08 alle 05:43

:: Abbiamo lo stesso modo di entrare in acqua…
E mi sa che condividiamo anche…altro.

A presto. ::

#9   zagara il 14.07.08 alle 16:30

Sto ancora ridendo…ahahaaha…e riscrivo ahahahah che da tanto fastidio ahahahaahah…

#10   Melania il 15.07.08 alle 00:45

I tuoi sintetici commenti sono sempre molto significativi.
Notte Fgem, la notte è interminabile

#11   The great Syd il 15.07.08 alle 00:56

Un profondo dolore mi pervade la vita in questi giorni, un oscuro dispiacere da cui non riesco a venirne fuori, se solo qualcuno, per un istante si ricordasse di me, del mio dolore e pregasse anche 5 minuti per tornare in vita, Dio lo apprezzerebbe ed io pure.

#12   Dada il 15.07.08 alle 08:16

uhmm e ora che dire?

primo che non so nuotare e credo di perdermi davvero una sensazione molto unica..

secondo: chiedo venia anche se so che viene accolta come una arrampicata di unghie sugli specchi!!:) Se non altro, coscente della mia ram molto corta.. avevo avvisato nel fine post di una eventuale mancanza dovuta a demenza senile :) ))))) (se se tutte le scuse sono buone dirai)

Ad ogni buon conto ..la mancanza ora non si farà piu’ sentire.. (almeno in quella parte di post)

:)

Il lavoro è stato lungo .. e laborioso .. (specialmente per una come me che ha poco tempo e baruffa dalla mattina alla sera con gli URL .. LINK e cose ostrogote simili)..



Ora faro’ una salita del santuario sui ceci ardenti !!

scherzo:))))

un saluto ancora anche se entrambi spesso latitanti ma adocchiati a distanza :)

Lisa

#13   Guiro Karelias il 15.07.08 alle 08:46

buona nuotata,ma stà attento ai mostri marini

#14   Isy il 15.07.08 alle 08:57

sei un

Isy Brillante

Weblog..

vieni e ritira..

e non fare coem di

tuo solito mm

: ))

#15   ste il 15.07.08 alle 09:40

abbiamo la stessa passione… mi spiace nn vederti nel blog, ma a qs mondo siamo nati liberi. Buona giornata! :D

#16   demi4jesus il 15.08.08 alle 20:00

Pare quasi di vederti mentre ottemperi il tuo rito sacrale di immersione nelle acque del mare…

questa post mi ha trasmesso la stessa distensione che avverto tra le onde, quando sono immersa anch’io…

è un luogo speciale l’abbraccio del mare… e il solo leggerlo attraverso le tue parole mi ha trasmesso la stessa marina serenità…

#17   demi4jesus il 15.08.08 alle 20:00

Pare quasi di vederti mentre ottemperi il tuo rito sacrale di immersione nelle acque del mare…

questa post mi ha trasmesso la stessa distensione che avverto tra le onde, quando sono immersa anch’io…

è un luogo speciale l’abbraccio del mare… e il solo leggerlo attraverso le tue parole mi ha trasmesso la stessa marina serenità…

#18   Chelsia il 17.07.11 alle 21:17

A wnodefrul job. Super helpful information.

#19   amjwsiz il 20.07.11 alle 11:56

J0Sdwj wvfxifiyeyyk