Articoli di Febbraio 2009 ↓

con i piedi in mano

mi sorprendo a volte con i piedi in mano. so che non è bello. nè tantomeno  conveniente. credo sia un automatismo. uno di quelli che presiedono le mille funzioni dell’organismo. intendo dire che mi ritrovo a stringere la mano al piede quasi inavvertitamente. una sorta di comunione tra estremità. sul filo dell’urgenza occulta di un contatto. ciò non mi dispiace. ho modo anzi di valutare del piede la splendida anatomia. il profilo nervoso. il collo sottile. il dorso docile. la pianta paziente. avverto mani e piedi parlare lo stesso linguaggio. quello digitale. perchè le dita pur difformi per taglia e funzioni si riconoscono gioiose nella medesima origine. allora è tutto un giocare un riconoscersi un nascondersi per poi ritrovarsi. un  prendersi e lasciarsi. io assisto compiaciuto. chè fanno tutto loro. ad operazione conclusa mani e piedi tornano alla propria postazione.  fino al prossimo trastullo.

Continua la lettura →