mani

preferisco la sinistra. di mano intendo. la destra non mi prende. la sua prevedibile operosità mi lascia indifferente. il quotidiano suo protagonismo capita che mi irriti. mi piace della sinistra la sua efficienza discreta. la sua solerzia mai invadente. capace che la sorprendi assorta in pratiche inusuali. assorbita con dignità in attività marginali. la mano destra osserva con gretta presunta superiorità. la fisiologica sua supremazia me la rende indisponente. la sua scontata ed ovvia perfezione è il suo limite. la sinistra pure impacciata ed imperfetta è più umana. certe volte vorrei stringerle la mano.



12 commenti ↓

#1   Zagara il 17.03.11 alle 16:45

Biiii Effegi’ bentornatoooo :) ma che biddicciu stu post!solo che come al solito io ci vedo altro :D ma ti viene bene con la sinistra?scherzo ;) a parte gli scherzi e’ bello utilizzare la sinistra perche’ la destra e’ovvia,scontata e moooltooo presuntuosa,direi quasi arrogante,mentre la sinistra sorprende sempre :) e poi dai..avere una personalita’ sinistra ci mette un po’ di mistero hihihhi saluti siculi!

#2   Khiara il 17.03.11 alle 18:08

Una mano lava l’altra…la più forte tende l’altra mano e la stringe…la destra è decisamente + Pres…untuosa;-),la sinistra è fragile, – pratica, ma sempre pronta a …collaborare! :-(
Ciaoo!

#3   ivy phoenix il 20.03.11 alle 10:10

fgem is back…
non è scemo questo post..
tieni conto che abbiamo due emisferi celebrali quello sinistro è collegato alla destra e quello destro alla sinistra.
quindi più usiamo la destra per fare le cose più l’emisfero sinistro si allena e funziona bene, di contro meno usiamo la sinistra più l’emisfero destro si atrofizza.
quindi è una fortuna che oggi scriviamo al computer con le due mani e non come una volta solo a mano e sempre dx… così facciamo far un po’ di ginnastica anche all’altro emisfero meno usato.
l’intellighenzia di destra aumenta con il lavoro della sinistra e viceversa…

#4   Mush il 29.03.11 alle 10:26

Tempo fa ebbi a riflettere:
“… Con la sinistra non mi sento scaltro
ma c’è una sostanziale differenza,
ti sembra che a menartelo sia un altro:
L’orgasmo ci guadagna in prepotenza.”
Il che è lo stesso concetto in termini onanistici. Ciao Fgem. Io amo il tuo modo di scrivere, è ben confezionato, musicale, non banale, non dispersivo, è un prodotto da professionista. Ben altre platee meriteresti, altro che palchi da fiera paesana;) Perchè non scrivi qualcosa di ampio respiro col tuo stile coinciso e pregevole? Secondo me fai il botto!

#5   fgem il 29.03.11 alle 10:52

credo che gente come te, me, raffabella ed altri siano effettivamente sprecati su questa vetrina….

#6   Mush il 29.03.11 alle 12:01

Ogni vetrina è bene accetta, a patto che le venga data la giusta importanza. Se vuoi organizzare qualcosa di più interessante mandami una mail. Con Raffa ci sentiamo già per altre vie. Sarei onorato, credimi.

#7   celia il 30.03.11 alle 11:04

Io ho scoperto la vera importanza della mano sinistra quando tempo fa per un banalissimo incidente ho dovuto tenere la destra fissa e immobile con una fasciatura. Quella mano che fino ad allora mi sembrava un complemento alla destra, un piccolo aiuto e niente più si è rivelata invece qualcosa di indispensabile. Ho lavorato su di essa e questa si è resa ancor più sapiente della mano destra. Oggi riesco a scrivere con tutte e due le mani e la mia calligrafia “sinistra” è ancor più piacevole. Pensa, con la sinistra preparo oggi persino le mie tisane quella al tiglio rimane la mia preferita :) , con la sinistra pulisco la cicoria … ma non far caso a questa ultima frase è solo reminiscenza banale di un commento che fu.
Come sempre cambio il significato del commento mentre lo scrivo, parto con una idea e ne viene fuori un’altra, colpa, anzi merito, dei tuoi piacevoli post che si prestano sempre a mille interpretazioni.
Ciao Fgem, ben tornato.
Un saluto dall’isola.

#8   cleide il 04.04.11 alle 10:24

Lieta di rileggerti F/G :)

#9   Margot il 05.04.11 alle 17:14

sì, preferisco la sinistra ma non perchè la destra non sia essenziale, no, lo è ,e come, ma proprio per questo preferisco la sinistra. la sua grazia impacciata, il suo volersi rendere utile, il suo comunicare imperfetto, me la fanno teneramente preferire.
a volte mi solletica con una carezza timida, mi sfiora la guancia e resta tipieda ed esitante sull’angolo delle labbra, quasi volesse parlare.. ma poi esitante scivola via

…quindi questo è il tuo blog, particolare…

#10   fgem il 05.04.11 alle 21:34

torna a leggermi se vuoi.mi fa piacere.

#11   fgem il 05.04.11 alle 21:35

un caro saluto

#12   Reb. il 10.09.11 alle 20:37

La mano sinistra è per le occasioni importanti, come quando vuoi che il piatto colmo che reggi finisca dritto sulla testa di quella che sta facendo la scema col tuo uomo, seduto al suo fianco.
Se è lui a far lo scemo, beh, basta avere una buona mira.